HURRICANE!

Salerno, 27/06/2013

Caro Ale.

Quest' anno, sulla tua pagella scolastica finale, accanto agli altri buoni voti, spicca un bel 10 in Geografia.

Alla ricerca del padrone.

Alla ricerca del padrone.

Bravo! Sono orgoglioso di te. Questo risultato dimostra a te stesso che quando una cosa ti piace, qualunque essa sia, puoi raggiungere l' eccellenza. Per il tuo bene, non dimenticare mai ciò.

Parliamo ora dell' argomento di questo articolo. L' altro giorno, a Paestum, mi hai chiesto: "Nonno, che cosa significa 'Hurricane'?" Approssimativamente, e distrattamente, ti dissi che significa uragano, e ti dissi pure che esistono anche molti sinonimi, ad esempio il famoso caccia britannico inglese 'Hawker Hurricane'(comunemente 'Hurricane'), utilizzato all'inizio della seconda guerra mondiale contro i caccia 'Luftwaffe' tedeschi nei cieli della Gran Bretagna e della Francia.

Ma oggi, pensavo tra me: Ale, ... 10 in geografia, ... Hurricane, uragano ... gli uragani, i fenomeni climatici terrestri, la geofisica. Allora, per associazione mentale, mi è venuta in mente questa interessante correlazione: Geografia, Geofisica, Inglese!

Ho pensato quindi di scrivere questo post per farti rilevare quanto può essere importante per te assecondare e sviluppare questa tua passione per la geografia. Insomma, a parer mio, considerato che conosci bene la classica geografia descrittiva, potrebbe essere interessante conoscere anche la geofisica, cioè la fisica terrestre, che comprende tante branche, come la meteorologia, la sismologia, la climatologia, l' oceanografia, il geomagnetismo, ecc.

La conoscenza della lingua inglese è però fondamentale per qualsiasi tipo di ricerca; ad esempio, le migliori fonti sull'argomento 'Hurricane' da me trovate - bellissime! e perciò ho scritto questo articolo! - sono in lingua inglese. Mike Bongiorno diceva: "Io devo il mio successo alla conoscenza della lingua inglese".

Bando alle chiacchiere. Ho iniziato una ricerca per te. Di seguito, ti propongo una serie di link bellissimi (in particolare , l'ultimo) relativi agli uragani:

National Hurricane CenterHurricane Preparedness WeekStorm Surge OverviewThe COMET Program

Se finora hai esplorato i suddetti link, puoi tranquillamente approfondire e completare la ricerca per conto tuo. Ma ci sono cose che non si possono esprimere compiutamente tramite un semplice post; ad esempio: interactive map of Hurricane Katrina.

Quindi, se ti fa piacere, e quando vuoi, vieni a casa mia! davanti al pc, potrei dirti altre cose interessanti.

Ciao

nonnozef

p.s. Prima di chiudere, guarda questa slideshow "Uragani":

“Ulisse”, di James Joyce.

James Joyce sul Ponterosso del Canal Grande - Trieste

James Joyce sul Ponterosso del Canal Grande - Trieste

Salerno, 25/06/2013

L' "Ulisse" di James Joyce è il più grande romanzo prodotto negli ultimi anni. Per chi ha anche un minimo interesse per le buone letture, conoscere Joyce è un dovere.

Ho acquistato su Amazon, in data 20/06/2013, i seguenti libri:

    Ulysses, James Joyce (contains a biography of the author and an active table of contents, [Edizione Kindle]
    Ulisse, di James Joyce. Traduzione di Gianni Celati (Letture Einaudi) [Edizione Kindle]

L' "Ulisse" - e in generale Joyce - è una lettura difficile, ma è talmente entusiasmante che ho deciso sia di creare una Pagina Fan su FaceBook e sia di scrivere degli articoli personali su questo blog, e - se ne ho voglia e tempo - anche sui miei siti personali. Potete trovare tale Pagina Fan su FaceBook inserendo prima "Zeferino Siani" nel Cerca Persone e poi facendo clic sulla Pagina Fan dal titolo: "James Joyce, Ulysses and We".

Inizialmente avevo pensato di leggere tutto Joyce (Ulisse, Gente di Dublino, ecc.), e poi scrivere qualcosa sull' argomento; ma mi sono reso subito conto che non avrei poi scritto niente di niente, sopraffatto dalla complessità di lettura e di interpretazione di queste sue opere. Infatti, sono appena ai primi capitoli, e già mi sembra di avere di fronte qualcosa di più gigantesco dell' Everest.

Allora ho semplificato, e cioè ho deciso di scrivere quel che al meglio mi riesce man mano che procedo nelle mie letture, per il semplice motivo che mi piace farlo, indipendentemente dalla qualità dei risultati che riuscirò ad ottenere. Mi auguro solo di poter condividere le mie esperienze con quelle altrui; capire Joyce da solo, senza potersi confrontare con altri, è - almeno per me - pura perdita di tempo. Quindi, ringrazio anticipatamente chi voglia segnalarmi link o articoli interessanti sull'argomento.

Per iniziare, segnalo questo ottimo link ufficiale: THE JAMES JOYCE CENTRE DUBLIN Da esso ho scelto una immagine per la Pagina Fan su FaceBook, dal titolo: "Ulysses, James Joyce and We". Inoltre, sarei grato a chi può segnalarmi una immagine relativa all' argomento di larghezza superiore a 300 pixel, da utilizzare per la copertina della Pagina Fan suddetta.

Ho completato la lettura della prima parte del romanzo: Thelemachus. Ritengo che per capire a fondo uno scrittore, occorre leggerlo nella madre lingua, ma, siccome non sono capace di tradurre all' impronta, quindi leggo di ciascun capitolo prima la versione italiana, poi l' originale, ed infine - considerata la complessità dell' "Ulisses", non disdegno di dare una occhiata - molto utile! - anche a questo indirizzo -> Ulysses “Seen”, e precisamente al suddetto "Thelemacus". Se poi avete tempo, vi consiglio di non trascurare la guida che sta a fondo pagina di ciascun "seen" (ad esempio, per la Pag. 2 il link è il seguente: Click to View Reader's Guide), ma solo se volete approfondire maggiormente, o se qualche dettaglio risulta oscuro.

Zeferino Siani

Al Parco Europa

Salerno, 08/06/2013.

Oggi sono stato al Parco Europa, con mia figlia Amalia e con i nipoti Ale (Alessandro) e Giulia, ma senza Giorgina, che è voluta andare con il padre. Mia figlia Amalia, che è innamorata del Parco Europa, mi ha detto: "La prossima volta dobbiamo tornare al Parco anche con Giorgina". Ecco mia figlia, che è venuta un poco in ombra, ma che compare spesso nella successiva slideshow.

IMG_1595

Questo è Ale.

IMG_1604

Questa è Giulia:

IMG_1573

Di seguito la slideshow (intervallo=10") delle 15 foto scattate:

Il giorno appresso Giorgina (con maglietta bianca e shirt rosa) è venuta anche lei al Parco Europa, e tutti assieme abbiamo mandato saluti e baci al papà ad un congresso di medicina a Parigi. Quando ha visto anche lei le immagini di sopra, mi ha chiesto giustamente di essere inserita anche lei in questo articolo, che io con piacere ho aggiornato.

Quindi, di seguito riporto anche una seconda slideshow di 6 delle numerose foto scattate: